Qualunque infortunio deve essere segnalato all'INAIL?

Nicoletti&Associati SrlA partire dal 12 ottobre, come stabilito dal decreto del ministero del lavoro 183/2016, il Datore di Lavoro avrà l’obbligo di comunicare all’INAIL gli infortuni con durata superiore ad un giorno (oltre a quello dell’evento).

Finora la comunicazione era prevista solo ai fini assicurativi per gli infortuni con prognosi superiore ai tre giorni.

Tale obbligo viene ora esteso, per finalità statistiche, anche agli infortuni al di sotto del limite di risarcibilità.

La consueta procedura prevede che a seguito dell’infortunio, il lavoratore debba comunicare la diagnosi e i giorni di inabilità al Datore di Lavoro che avrà 48 ore di tempo per trasmettere all’INAIL i dati richiesti ai fini statistici o assicurativi.

La segnalazione deve essere fatta solo mediante i servizi telematici forniti dall’INAIL.

Le sanzioni per l’omessa o ritardata comunicazione degli infortuni è di carattere amministrativo, con importo variabile fino a 1.800 euro per gli infortuni di durata superiore al giorno e fino a 4.500 euro per gli infortuni superiore ai tre giorni.

Per qualsiasi informazione sui temi della Sicurezza sui Luoghi di lavoro

Contattaci!

 Noi abbiamo la risposta giusta!





Nicoletti & Associati Srl © 2014
Sede Legale: Via Casagrande 10, 31029 Vittorio Veneto (TV)             Sede Operativa: Z.I. Gresal 36, 32036 Sedico (BL)
Contatti: Tel +39 0437 82499     Fax +39 0437 853894     E-mail: info@nicolettieassociati.it
P.IVA e C.F. 04620640260